Cerca

Osteoartrosi Diffusa

osteoartrosi diffusa

Indice dei contenuti

L’osteoartrosi diffusa è una forma di artrite che consuma la cartilagine protettiva delle articolazioni. Purtroppo è una malattia molto comune, che colpisce milioni di persone.

In particolare, danneggia il tessuto connettivo di mani, ginocchia e della colonna vertebrale.

Sfortunatamente, i danni dell’osteoartrosi non possono essere invertiti, ma solamente gestiti. Perciò, se vuoi comunque migliorare il movimento e la funzione articolare, devi rimanere attivo, mantenere un peso sano e seguire determinati trattamenti.

Osteoartrite sintomi

Sfortunatamente, i sintomi osteoartrosi peggiorano nel tempo, perchè è una malattia degenerativa. In particolare, quelli più comuni sono:

  • dolore
  • perdita di flessibilità degli arti
  • debolezza delle ossa
  • speroni ossei
  • rigonfiamento delle articolazioni

Diagnosi dell’osteoartrosi diffusa

Per scoprire se soffri di osteoartrosi degenerativa, il Dottore ti sottoporrà ad alcuni esami.

Come prima cosa, ti visiterà in prima persona. Durante questo test fisico preliminare, proverà a individuare le lesioni alla cartilagine del ginocchio o della mano.

In seguito, per avere una visione più precisa dell’osteoartrite dolorosa, il Medico ti ordinerà degli esami più approfonditi. È importante per lui avere delle immagini nitide e chiare, per capire l’entità del problema. Ad esempio, potrebbe raccomandare esami a raggi x o una risonanza magnetica.

Attraverso i raggi x, nonostante la cartilagine non risulti visibile, è possibile notare un’eventuale diminuzione dello spazio tra le ossa. Al contrario, una risonanza magnetica può fornire delle immagini assai più dettagliate dei tessuti connettivi.

Altri test invece che possono aiutare a capire se hai l’artrite primaria sono:

  • esame del sangue: i risultati possono escludere altre cause del dolore articolare, come l’artrite reumanoide
  • analisi dei fluidi articolari: con questi test, è possibile determinare più facilmente le cause del problema

Osteoartrosi cure

Come già accennato in introduzione, non è possibile curare davvero l’osteoartrosi diffusa. Ma i trattamenti possono solamente alleviare i sintomi.

Osteoartrite cura farmacologica

Alcuni medicinali possono aiutarti a diminuire il dolore causato dall’osteoartrite.

In particolare, puoi fare affidamento su acetaminofene, farmaci antinfiammatori non steroidei e duloxetina. Alternativamente, potresti provare alcuni integratori. Nello specifico, quelli con glucosamina e collagene idrolizzato sono molto utili per gestire i problemi di cartilagine danneggiata.

Osteoartrite terapia

Altre volte, invece, le terapie conservative possono portare maggiori benefici con la tua osteoartrosi polidistrettuale:

  • fisioterapia: alcuni esercizi, se fatti regolarmente, aiutano a migliorare la tua flessibilità
  • terapia occupazionale: un esperto in questa disciplina può fornirti delle indicazioni per alleviare il tuo dolore
  • stimolazione nervosa elettrica transcutanea: provoca un sollievo a breve termine, grazie a un’induzione di corrente elettrica a bassa tensione

Se nessuna di queste cure sembra funzionare, esistono altre procedure alternative che possono aiutare a risolvere il tuo problema. Indubbiamente delle iniezioni di cortisone possono darti una mano e alleviare il dolore per alcune settimane. Anche l’acido ialuronico potrebbe un po’ ammortizzare la rigidità delle articolazioni.

Operazioni chirurgiche osteoartrosi diffusa

Quando invece la malattia ha danneggiato più un ginocchio che l’altro, potresti ricorrere a un’operazione di riallineamento delle ossa (o osteotomia).

Se il danno è particolarmente grave, potresti dover ricorrere a un intervento sostitutivo.

Le articolazioni danneggiate possono essere, infatti, scambiate con delle parti di metallo o plastica. Si tratta di operazioni chirurgiche che possono in un certo senso portare dei rischi. Subito dopo l’intervento, potresti soffrire di infezioni e coaguli, mentre con il tempo le giunture possono indebolirsi e usurarsi. Di conseguenza, le dovrai sostituire.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto