Cerca

Osteopenia Femorale

osteopenia femorale

Indice dei contenuti

Osteopenia femorale” è un termine medico che definisce la progressiva perdita di densità delle ossa. Soprattutto con il passare dell’età, alcuni minerali, come il calcio, tendono a sparire dalle ossa, provocando maggiori infortuni e fratture.

In generale, l’osteopenia al femore anticipa l’osteoporosi, una malattia delle ossa più grave che indebolisce ancora di più la forza e la densità del tessuto osseo.

L’osteopenia diffusa è molto comune tra gli anziani. Infatti, il tempo e l’età sono due fattori fondamentali per l’indebolimento delle ossa. Ma non è la sola causa di questa patologia.

Dunque, se continuerai a leggere questo articolo, scoprirai quali sono le altre cause e le possibili cure in grado di curare osteopenia.

I sintomi dell’osteopenia femorale

L’osteopenia ossea è definita anche una “malattia silenziosa“. Nella maggior parte dei casi, infatti, tale condizione non presenta alcun sintomo percettibile.

Di conseguenza, gli operatori sanitari faticano spesso a riconoscere un’osteopenia patologica.

Causa dell’osteopenia

L’invecchiamento è la causa principale dell’osteopenia lombare.

Infatti, come qualsiasi altro tessuto del tuo corpo, le ossa cambiano e si rimodellano costantemente nel corso della vita di una persona. Non a caso, soprattutto dopo i 25 anni, le ossa si indeboliscono e perdono forza e densità.

Ma non è solo l’età a causare un’osteopenia del femore peggiore delle ossa.

Nello specifico, esistono dei gruppi specifici di individui che hanno una possibilità maggiore di contrarre la malattia, come ad esempio le persone di sesso femminile o chi beve e fuma regolarmente. Inoltre, a peggiorare questa situazione possono intervenire delle malattia quali:

  • ipertiroidismo
  • diabete 
  • malattia renale cronica
  • carenza di calcio e vitamina D
  • squilibri ormonali
  • anoressia
  • malattie autoimmuni (come l’artrite reumatoide)

Infine, anche alcuni farmaci possono causare la perdita di volume nelle ossa. Per esempio, alcuni medicinali in grado di provocare questo effetto collaterale sono i diuretici, i corticosterodi e gli anticoagulanti.

Diagnosi dell’osteopenia

A questo punto ti chiederai che cosa fare in caso di osteopenia.

Per prima cosa, non appena ti accorgi che le tue ossa sono più deboli o hai avuto vari infortuni, è importante che tu chiami il tuo Medico di Fiducia per una visita o un controllo.

Infatti, nonostante non sempre siano presenti dei sintomi chiari, un operatore sanitario è comunque in grado di diagnosticare un caso di osteopenia moderata.

Il più delle volte, basta un test di densità delle ossa per verificarne la loro debolezza. Si tratta di un esame di imaging che utilizza i raggi x per misurare la quantità di calcio e altri minerali presenti nel tessuto.

Tali esami possono essere svolti anche in seguito, per un controllo dell’evoluzione dell’osteopenia femorale e lombare. In particolare, le persone di sesso femminile devono sottoporvisi con regolarità dopo i 50 anni. Mentre gli uomini possono farlo anche dopo i 70.

Come curare osteopenia

Il tuo Medico, dopo aver effettuato tutti i controlli del caso, sarà in grado di trovare la migliore cura per osteopenia. La maggior parte dei trattamenti non è in grado di risolvere definitivamente il problema. Ma permettono di prevenirlo ed, eventualmente, limitarne gli effetti collaterali.

Ma quindi, l’osteopenia come si cura?

Ecco degli esempi di possibili terapie che sono in grado di limitare gli effetti collaterali di questa malattia:

  • attività fisica ed esercizio
  • integratori vitaminici e minerali
  • seguire un piano alimentare su misura per te

Nello specifico, tra i nostri integratori, come il Condro 24, ce ne sono alcuni che hanno un elemento chiamato Collagene Idrolizzato, molto utile per contrastare gli effetti nocivi nelle tue ossa.

Prevenire e invertire l’osteopenia femorale

Non sempre è possibile prevenire l’osteopenia grave.

Anche se seguiamo il miglior stile di vita possibile, la perdita di densità nelle ossa può avvenire semplicemente quando si invecchia. Perciò una terapia per osteopenia punta a conservare la condizione delle tue ossa e a prevenire una possibile degenerazione.

In alcuni rari casi, però, l’osteopenia femorale può essere invertita. Delle volte, i trattamenti sono talmente efficaci da riuscire a guadagnare nuovamente la giusta densità delle ossa.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto