Cerca

Steatosi epatica alcolica

steatosi epatica alcolica

Indice dei contenuti

La steatosi epatica alcolica è una malattia che colpisce il fegato. Per quanto riguarda la terminologia, “steatosi” è un parola di stampo medico che descrive l’accumulo di grasso in un organo.

Di solito, un fegato sano e ben funzionante contiene una piccola quantità di grasso. Solamente quando il tasso di grasso supera il 5% diviene un problema.

Steatosi epatica alcolica

In precedenza, la steatosi epatica alcolica era nota come malattia del fegato grasso o “fegato di un alcolista”. Nel 2023, gli esperti hanno deciso di trovare un altro nome alla condizione per spiegare le cause più accuratamente. Inoltre, questa scelta linguistica evita anche discriminazioni nei confronti delle persone con la malattia.

Tipi di steatosi alcolica

Gli operatori sanitari hanno classificato la steatosi in base alle cause e alle condizioni associate.

Malattia epatica correlata all’alcol (ALD)

Con l’ALD, la steatosi epatica si verifica a causa del consumo eccessivo di alcol.

Ogni volta che il fegato filtra l’alcol, alcune delle sue cellule muoiono. Di solito, l’organo in questione ne può produrre di nuove. Tuttavia, se bevi troppo alcol, il fegato potrebbe non essere in grado di tenere il passo. In quel momento, potrebbe insorgere la steatosi.

I fattori che fanno aumentare il grasso nel fegato variano da persona a persona.

La cirrosi epatica alcolica uccide?

Nella maggior parte dei casi, l’accumulo di grasso non causa problemi seri né impedisce al fegato di funzionare normalmente, a meno che non si sviluppi una cirrosi avanzata. Infatti, molte persone con la steatosi hanno un’aspettativa di vita normale.

La cirrosi epatica non trattata, tuttavia, porta all’insufficienza epatica o al cancro al fegato. Il fegato è un organo senza il quale non si vive ed è molto importante proteggerlo dal rischio di una steatosi epatica.

Le fasi della condizione

Di solito, la malattia progredisce in fasi.

  • Epatite: Il fegato passa da grasso a infiammato (steatoepatite) e l’infiammazione danneggia i tessuti.
  • Fibrosi: Bande di tessuto cicatrizzato si formano dove l’infiammazione danneggia il fegato, provocando l’irrigidimento (fibrosi).
  • Cirrosi epatica alcolica: Un ampio tessuto cicatriziale sostituisce il tessuto sano.

La cirrosi può portare a condizioni potenzialmente fatali come insufficienza epatica e cancro al fegato. Infatti, molti pazienti affetti da tumore avevano sviluppato precedentemente questa malattia.

Quali sono i sintomi della malattia del fegato steatosico (grasso)?

In realtà, non sempre la steatosi epatica alcolica presenta sintomi.

Di solito, è più facile notare la presenza della malattia quando ha raggiunto la fase della cirrosi epatica, perchè ci sono segnali più evidenti . Se ti trovi in questa situazione critica, infatti, potresti notare sintomi come:

  • Nausea
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Pelle e bianco degli occhi giallastri (ittero)
  • Gonfiore nell’addome (ascite)
  • Gonfiore alle gambe, ai piedi o alle mani (edema)
  • Sanguinamento nell’esofago, nello stomaco o nel retto

Come si cura la steatosi epatica alcolica?

Non esiste un trattamento o un farmaco specifico per curare la steatosi epatica alcolica. Tuttavia si può prevenire o, al limite, prendere in tempo così da evitare conseguenze peggiori.

Se soffri di cirrosi allo stadio iniziale, ci sono delle indicazioni che puoi seguire per proteggere il fegato da ulteriori danni.

  • Evitare l’alcol (anche se non correlato al consumo di alcol. È importante comunque seguire una dieta contro la steatosi epatica)
  • Perdere peso: fare esercizio fisico, cambiare ciò che mangi e bevi
  • Assumere farmaci per gestire le condizioni metaboliche
  • Vaccinarsi contro l’epatite A e l’epatite B

La malattia del fegato steatosico scompare?

Ricordati che il tuo fegato ha una straordinaria capacità di autoripararsi. A seconda della gravità, è possibile eliminare la steatosi e persino alcune cicatrici. Con il piano di trattamento del tuo medico, si può ridurre il grasso e l’infiammazione del fegato. È possibile evitare che il danno peggiori e, in alcuni casi, invertire il danno epatico precoce.

Se sei curioso di conoscere altre curiosità di stampo medico e scientifico, leggi il nostro Blog.

Questa lettura è stata utile? Condividila!

3 commenti su “Steatosi epatica alcolica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto